• Umidità in Casa: la Guida Definitiva per Eliminarla!!!

    Umidità in Casa: la Guida Definitiva per Eliminarla!!!

    27/04/2017 Autore: claudia baronetto

    L’umidità è un problema frequente in molte case, soprattutto in cucina e in bagno, dove utilizziamo l’acqua.Oltre a danneggiare l’aspetto estetico delle pareti, l’umidità molto spesso può anche compromettere la capacità di isolamento termico dell’edificio e rappresentare un pericolo anche per la salute. Un elevato tasso di umidità può infatti favorire la formazione di muffe le cui spore, se inalate, possono causare disturbi respiratori e fenomeni allergici. Per questo è importante eliminarla con tempestività e soprattutto prevenirla. Scopriamo come in questa guida con i consigli per eliminare per sempre l’umidità in casa.Se l’eccessiva umidità ha già portato alla formazione di ostinate macchie di muffa, il consiglio è di trattarle con un rimedio naturale a base di bicarbonato preparato in questo modo:

    - sciogliamo 2 cucchiai di bicarbonato di sodio in 700 ml di acqua e uniamo 2 cucchiai di sale fino;

    - versiamo la soluzione ottenuta in un contenitore da un litro con spruzzino e aggiungiamo 2 cucchiai di acqua ossigenata a 30-40 volumi.

    - agitiamo bene e spruzziamo sulla superficie con la muffa, utilizzando una spazzola a setole dure o uno spazzolino.

    La prevenzione è il modo migliore per evitare la formazione di umidità e mantenere così un ambiente salubre in casa. Non servono rimedi complessi e costi, perché a volte, per prevenire la formazione di condense, può semplicemente bastare ricordarsi di adottare questi piccoli accorgimenti quotidiani:

    - assicuriamo una regolare aerazione degli ambienti, anche in inverno;

    - permettiamo alla luce naturale di filtrare quanto più possibile da porte e finestre;

    - in cucina, dotiamoci di una buona cappa aspirante e di cambiarne regolarmente i filtri;

    - se in bagno è presente una ventola, azioniamola prima dell’utilizzo della doccia o della vasca;

    - evitiamo di stendere panni bagnati in casa. Se questo non è possibile, cerchiamo di posizionare lo stendi panni vicino a una fonte di calore, per ridurre al minimo il tasso di umidità.

    Il sale ha un alto potere assorbente e per questo può costituire un valido rimedio per contrastare la formazione di umidità.

    Ecco come realizzare facilmente un pratico deumidificatore Fai da Te con il sale:

    - procuriamoci un sacchetto di canapa naturale e traspirante in cui verseremo 150 g di sale grosso;

    - chiudiamo con un nodo il sacchetto e posizioniamolo su un coperchio bucherellato o su un vecchio scolapasta;

    - utilizziamo il coperchio (e il sacchetto con il sale) come copertura per una vaschetta vuota che collocheremo nelle zone più umide della casa;

    - dopo poco tempo la vaschetta si riempirà dell’acqua assorbita dal sale.

    Anche l’aceto bianco rappresenta un buon rimedio naturale contro le macchie di umidità: quando ridipingiamo, applichiamolo sulle pareti.

    Se preferiamo occuparci noi stessi della tinteggiatura, il consiglio è di puntare su prodotti specifici che combattono il formarsi dell’umidità, scegliendo prodotti con antimuffa. In bagno, il consiglio è di optare per specifici prodotti impermeabilizzanti, forse costosi (dai 70 ai 100 Euro a barattolo), ma molto efficaci, soprattutto nelle aree maggiormente esposte all’azione dell’acqua, come le pareti vicino alla doccia o alla vasca da bagno. Se invece abbiamo deciso di affidarci a un esperto imbianchino, ricordiamoci di segnalare il problema umidità, in modo che possa intervenire con i materiali più adeguati.

    Indietro